Spotify For Artist: Tutto quello che non sapevi

Nel mondo 4.0 in cui il più comune mezzo di fruizione della musica è lo streaming musicale, economico, rapido e disponibile ovunque, Spotify resta il colosso più vicino agli artisti e alla loro promozione musicale, sia per quelli che firmati sia per chi si affaccia adesso a questo mondo. E lo fa attraverso uno strumento molto efficace, di cui noi di Spotee siamo promotori, cioè Spotify For Artists.

Essendo uno strumento in continua evoluzione ed integrazione, sempre al passo con i tempi e in risposta alle esigenze degli artisti clienti, vediamo insieme le sue funzionalità di base in questa guida.

Cos’è Spotify For Artist

Sono passati già due anni da quando Spotify ha lanciato il servizio For Artists, cioè gli strumenti di dati ottimizzati per gli artisti, e lo ha reso “uno sportello unico progettato per guidarti attraverso Spotify“. L’obbiettivo è infatti di aiutare l’artista ad accedere a informazioni sul pubblico, ai dati dei brani e alle informazioni sul miglioramento delle playlist.

Avendo informazioni ed insight sugli utenti che accedono alla piattaforma, come la loro residenza, età, e gusti musicali in base alle preferenze di scelta sul portale, l’artista sarà guidato nel lancio mirato e più consapevole del proprio brano sulla piattaforma.

Essere verificati su Spotify

Prima della nascita di questo servizio era necessario avere almeno 250 follower per poter richiedere la verifica su Spotify e le tanto agognate spunte blu, invece adesso grazie al servizio Spotify for Artists anche questo ostacolo è stato arginato. La verifica su Spotify fa sapere ai fan che profilo artista appartiene sia originale. Quando si accede a Spotify for Artists, si verrà automaticamente verificati su Spotify e il profilo riceverà un segno di spunta blu di verifica. Potrebbe essere necessario attendere alcune settimane affinché appaia il segno di spunta blu sul profilo.

 Se si è già artisti verificati invece, non bisogna apportare alcuna modifica al profilo per garantire la permanenza del segno di spunta blu.  Il nuovo sistema di verifica significa che si utilizzerà Spotify for Artists per aggiungere e rimuovere playlist dal profilo, ma la loro creazione e modifica avverrà dall’account personale.

Spotify for Artist Nuove Regole

A partire da Luglio 2019, tutti gli artisti sono in grado di distribuire la propia musica su Spotify solo tramite un editore o un etichetta discografica.

Spotify for artist ha infatti terminato il periodo di test, durant i quali, era possibile caricare i brani in maniera del tutto autonoma.

Una volta creato il vostro account tramite Editore o Etichetta, potrai accedere e completare Il tuo profilo artista su Spotify, inserendo tutti i dati necessari.

Spotee hai ricevuto diverse domande sul come validare e completare un profilo artista Spotify.

Vediamo insieme alcuni elementi qui di seguito:

Immagine del Profilo

Mentre le immagini predefinite vengono estratte dal database di Rovi, con Spotify for Artists il caricamento di una nuova immagine è accessibile e modificabile da ogni dispositivo, proprio come se fosse un social network. Ad ogni umore nuovo può corrispondere un look, ogni brano può avere un’immagine dell’artista che meglio si sposa rispetto a quel progetto, tutto ciò è rapido ed immediato grazie a questa estensione nel multiverso dello streaming online targato Spotify.

Biografia

La biografia dell’artista rispecchia l’idea che egli stesso vuole dare di sé e della sua musica al mondo degli utenti, e grazie a Spotify for Artists è il protagonista stesso a scriverla ed aggiornarla ogni volta che ha qualche integrazione da fare. Può essere ampliata con qualsiasi messaggio che abbia senso per l’artista, sia che condivida la sua storia di vita, sia l’ispirazione dietro l’ultima uscita discografica.

Link ai social media

Gli artisti possono aggiungere collegamenti ai social media al loro profilo Spotify, rendendo più semplice per i fan trovarli altrove online. Basta andare nella scheda Profilo nell’ account Spotify per Artisti, fare clic su Informazioni e, sul lato destro, accedere al pannello “Ulteriori informazioni“. Qui potrai aggiungere collegamenti alle pagine Instagram, Twitter, Facebook e Wikipedia.

 La condivisione può estendersi anche alla musica preferita, basta scegliere qualcosa che si ama – qualsiasi brano, album, podcast o playlist – quindi aggiungere una bella immagine dietro le quinte e un breve messaggio sul perché piaccia. Ricorda sempre di considerare una strategia social di condivisione della tua musica su Spotify. Piu’ condividi, Piu’ aumentano i play su Spotify!

Le funzionalità di Spotify for Artist si estendono anche ai membri del team

Tra le funzionalità alternative aggiunte da Spotify for Artists vi è “Membri del Team”, una funzionalità che consente ai protagonisti del mercato musicale di aggiungere il proprio entourage di collaboratori e promotori, al suo account, dalla sezione “Aggiungi squadra”.

A questi sarà permesso dunque accedere e gestire i vari contenuti del profilo verificato. Tutti gli artisti possono aggiungere membri del team al proprio account Spotify per artisti in tre diversi livelli di accesso:

  • Accesso completo : gli utenti a cui concedi l’accesso completo a tutte le tue funzioni, incluso il profilo dell’artista, le statistiche e la possibilità di invitare e modificare i membri del team. Consigliato per: membri del gruppo, manager.
  • Modifica accesso : questi utenti possono aggiornare il profilo dell’artista, visualizzare le statistiche di streaming, invitare nuovi membri del team per modificare o visualizzare l’accesso e visualizzare tutti i membri e le loro informazioni di contatto. Consigliato per: agente di prenotazione, promotore, pubblicista.
  • Visualizza accesso: questi ragazzi possono visualizzare solo le tue statistiche di streaming. Consigliato a: produttori, collaboratori.

Spotify Data

Spotify ha aggiunto ancora più dati e analisi alla piattaforma Spotify for Artists. Tra queste compaiono le statistiche per tutti i singoli brani: non serve più la soglia dei 1000 stream per vedere i dati, ora saranno visibili per i 200 brani prescelti. Filtri temporali: si possono visualizzare i dati delle visualizzazioni selezionabili per range di 7 giorni, 28 giorni o due anni. Il motivo per cui è così utile è che darà la possibilità di vedere se qualche grande spinta abbia davvero avuto un impatto sui tuoi fan e flussi. Infine, ma non i termini di importanza, i dati sui follower: i follower sono i fan, quelli che amano così tanto la tua musica che vogliono essere avvisati ogni volta che l’artista rilascia qualcosa di nuovo, anche solo allo scopo di affezionarli alla propria musica. Nell’account For Artists è stata creata una linea temporale dei follower per poter tracciare e sperare di aumentare il conteggio dei follower.

Conclusioni

Ricorda che le etichette discografiche cercano nuove promesse proprio nelle piattaforme musicali e molto spesso fabbricano esse stesse delle playlist in modo da testare la bontà delle loro intuizioni.

Per questo motivo è importante iniziare la tua scalata alle vette di Spotify facendo i passi giusti.

Se vuoi il supporto di professionisti nella pianificazione delIa tua screscita su Spotify, contattaci oggi stesso!

Previous

Next